Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Milano

Il mito è un gioco

Maraniello alla Fondazione Marconi

Giuseppe Maraniello, «Vasi comunicanti», 1993. Courtesy Fondazione Marconi

A trent’anni dall’ultima mostra nell’allora Studio Marconi, Giuseppe Maraniello (Napoli, 1945; dal 1971 vive e lavora a Milano) torna dal 16 gennaio al 28 febbraio in quegli stessi spazi, ora sede della Fondazione Marconi, con l’antologica «Attratti», che rilegge il suo cammino dalla fine degli anni Settanta a oggi. Un cammino singolare, il suo, perché, partito da una pratica sperimentale fondata sull’uso della fotografia e del video, ben presto Maraniello inverte la rotta e torna su linguaggi più tradizionali della storia dell’arte come la pittura e la scultura. Di quella prima stagione, vissuta nella temperie dell’Arte povera, gli resterà però in eredità la libertà espressiva, che lo indurrà a esplorare forme archetipe e miti ancestrali, da lui tradotti nel vocabolario della contemporaneità. Ma arcaico (o talora classico) e contemporaneo non rappresentano che una delle dicotomie di cui si nutre il suo linguaggio, che allo stesso modo oscilla tra pittura e scultura, maschile e femminile, colore e forma, superficie e volume, racconto e astrazione, equilibrio saldo ed equilibrio precario.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Ada Masoero, da Il Giornale dell'Arte numero 349, gennaio 2015


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012