GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Le fabbriche pre Hitler

Al Mast la ricognizione delle industrie del mondo operata negli anni Venti da Emil Otto Hoppé

Emil Otto Hoppé, «La fabbrica della Ford a Detroit», 1926

Bologna. È una vera e propria rivelazione, la grande mostra a cura di Urs Stahel che il Mast dedica a Emil Otto Hoppé, uno dei maggiori, ma più misteriosi, fotografi della prima metà del Novecento («Emil Otto Hoppé: svelando un segreto. Fotografie di industria, 1912-1937», dal 21 gennaio al 3 maggio). Tedesco di origine e inglese di fatto, nato nel 1878 e scomparso nel 1972, Hoppé ha goduto di un’ottima fama in vita, ma dopo avere ceduto le sue immagini a un archivio londinese poco prima di morire è caduto in un dimenticatoio dal quale è stato estratto grazie al lavoro svolto negli anni Novanta dall’agenzia statunitense di servizi museali Curatorial Assistence Inc. di Pasadena.
Catalogata e digitalizzata, oggi l’immensa produzione di Hoppé rivela la statura di uno dei più grandi ritrattisti degli anni Venti e Trenta, capace di fotografare personalità politiche e personaggi dello spettacolo in Inghilterra e in ogni parte del mondo (ivi compresi le glorie locali Marinetti e Mussolini), prima ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Walter Guadagnini, da Il Giornale dell'Arte numero 349, gennaio 2015

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012