Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Libri

Idee

Brain-storming sulla tutela

È il momento di sperimentare punti di vista innovativi, aperti alle esperienze internazionali

Il merito maggiore di De-tutela è nella pluralità delle posizioni accolte. Al netto della cerimoniale compostezza del discorso accademico, il volume raccoglie dissensi spesso aspri e divergenze non solo tecnico-scientifiche ma di cultura politica.
È una giusta osservazione di Andrea Emiliani, contenuta nell’ormai storico Una politica dei beni culturali (cfr. n. 348, dic. ’14, p.  26),  quella secondo cui il dibattito sulle politiche di tutela non è mai riuscito, in Italia, a coinvolgere un più ampio numero di partecipanti perché troppo centrato su una cultura tecnico-giuridica. La circostanza non è certo mutata in anni recenti, al contrario. Una preclusione spesso dogmatica contro gli aspetti economici del «patrimonio», l’invocazione precritica dei «padri costituenti» o l’appello alle più retrive emozioni comunitaristiche ha distinto i sostenitori della tutela pubblica nella loro ossessiva polemica contro i «privatizzatori», accusati, peraltro non senza ragione, di sommarietà e rozzezza commerciale.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Michele Dantini, da Il Giornale dell'Arte numero 349, gennaio 2015


Ricerca


GDA marzo 2019

Vernissage marzo 2019

Il Giornale delle Mostre online

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012