Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Stati Uniti

Com'è verde questa valle

Un’espansione «low profile» per mantenere il Clark Institute mimetizzato nel paesaggio e accogliere importanti prestiti internazionali

L'architetto giapponese Tadao Ando, Pritzker Prize 1995, ha progettato un nuovo visitar centre da armonizzare con il contesto rurale circostante.

Lo Sterling and Francine Clark Art Institute sorge tra le verdeggianti colline del Berkshires nel Massachusetts. Il suo nuovo ampliamento da 145 milioni di dollari, che ha aperto al pubblico il 4 luglio, ha impegnato per 12 anni quattro studi di architettura. Obiettivo principale era mantenere il museo in armonia con il paesaggio circostante. Tra le novità, la riconfigurazione degli spazi, il rinnovo degli edifici esistenti e la realizzazione di un centro per i visitatori progettato dall’architetto giapponese Tadao Ando, vincitore del Pritzker Prize nel 1995.
Mentre altri musei statunitensi hanno aperto nuove e appariscenti sedi, il Clark, vetrina di un’istituzione fondata da un erede dell’impero delle macchine da cucire Singer nel 1955, ha adottato un approccio «low profile». Tre quarti delle nuove strutture, che comprendono 720mila metri quadrati dedicati a esposizioni temporanee, si trovano sotto il livello del terreno e sono in gran parte invisibili. «È insolito per ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Julia Halperin, da Il Giornale dell'Arte numero 345, settembre 2014


Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012