Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Opinioni & Documenti

Che ve ne sembra dell'America?

L'estetica del succinto

La poetica antisensazionalista di Michelle Grabner

Michelle Grabner, «Blue Light».

Un’artista di Chicago, Michelle Grabner (n. 1964) espone ora a Basilea, alla Anne Mosseri-Marlo Galerie. Lavora a maglia, intesse carta bianca e colorata in disposizioni geometriche che pone sul pavimento, dipinge geometrie su tavolette di metallo, con tempere viniliche opache compone grandi tondi nei quali applica tissure su fondo nero (neologismo che traduce «texture») di tocchi leggeri bianchicci tondi, facendone come un bersaglio vibrante e trascendente. Poi fa mille altre cose fra le quali collaborare con il marito, il pittore e scultore Brad Killam, in ampie costruzioni scultopittoriche. Insieme sono anche artisti curatori: nello spazio nel loro garage è attiva da dieci anni Suburban, una galleria non profit molto rispettata, mentre Poor Farm è un edificio rurale nel Wisconsin dove ogni anno invitano a lavorare artisti. Insegnano entrambi, quest’anno lei stata uno dei tre curatori della Whitney Biennial. La sua pratica segue un’estetica del succinto, una tendenza internazionale che coltiva il poco e semplice in alternativa al molto e complicato.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Lucio Pozzi, da Il Giornale dell'Arte numero 345, settembre 2014


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Vedere in Friuli giugno 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012