Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia

Libri

Un archeologi autodidatta

Giacomo Boni e gli scavi al Foro Rmano

Diario e monografia straordinaria di un archeologo autodidatta che ha ottenuto pochi riconoscimenti in Italia (citato per la ricostruzione del campanile di San Marco a Venezia crollato nel 1902), notissimo invece in Europa. Le università di Oxford e Cambridge gli conferirono, alla fine dell’Ottocento, la laurea honoris causa per «meriti speciali». Giacomo Boni (1859-1925) fu infatti l’inventore del metodo stratigrafico per gli scavi archeologici che applicò per la prima volta nel 1885 nella sua città, Venezia, intorno alle fondazioni del campanile di San Marco. Per questi inediti metodi applicati all’archeologia divenne membro del Royal Institute of British Architects. Boni si appellò alle accademie internazionali e alla stampa per difendere le basiliche palatine di Puglia minacciate di abbattimento, salvando dalla demolizione la cattedrale di Nardò. Le sue imprese leggendarie nel campo dell’archeologia sono legate soprattutto alle ricerche e agli scavi al Foro Romano dove Boni diresse per anni i lavori iniziati nel 1898.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Tina Lepri , da Il Giornale dell'Arte numero 344, luglio 2014


Ricerca


GDA ottobre 2019

Vernissage ottobre 2019

Il Giornale delle Mostre online ottobre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012