Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Libri

Il Concettismo spiegato da Praz

A  quasi settant’anni dalla loro comparsa, Abscondita ripubblica, con un’acuta postfazione di Marco Maggi, gli Studi sul concettismo di Mario Praz usciti in prima versione nel 1934 e in edizione ampliata nel 1946. Tra i primi sistematici studi in materia, il libro, nato dall’impareggiabile capacità del grande anglista di far luce su vie inesplorate, posa su una smisurata erudizione che, come sempre in Praz, non è antidoto allo scompenso d’idee, bensì piano d’appoggio e di verifica a indirizzi critici individuati con sovrana autonomia. Il saggio apriva infatti il sipario sulla vasta letteratura europea di libri figurati con emblemi e imprese fiorita soprattutto tra Cinque e Seicento e a lungo snobbata dagli storici come uno dei tanti vani trastulli partoriti in tempi di Concettismo. Se gli emblemi furono il tentativo umanistico di dar un equivalente moderno ai geroglifici, le imprese, eredi dell’araldica medievale, denotavano piuttosto una sorta di filosofia del cavaliere. Non è qui il caso di sottilizzare ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Alessandra Ruffino , da Il Giornale dell'Arte numero 344, luglio 2014


Ricerca


GDA febbraio 2020

Vernissage febbraio 2020

Il Giornale delle Mostre online febbraio 2020

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012