Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Pescara

Rito, morte ed… eros!

Pescara. Con il titolo «Il fascino dell’immagine» il Museo d’Arte Moderna Vittoria Colonna comincia un nuovo percorso che dà finalmente un senso alla connotazione «museale» di questo luogo, finora contenitore di esposizioni temporanee privo di una collezione permanente. Il corpus di 56 opere dei maestri Arturo Carmassi, Gastón Orellana e Claudio Bonichi è stato donato al capoluogo adriatico da Alfredo Paglione, gallerista e mecenate che ha all’attivo dieci donazioni in terra abruzzese, per un totale di circa 1.500 opere. Contestualmente, anche l’artista Gigino Falconi ha arricchito il museo con 20 quadri propri. La mostra, curata dallo stesso Paglione e da Sandro Parmiggiani (che insieme a Giovanni Gazzaneo firmano i testi del catalogo, Ianieri Edizioni), comprende gruppi di opere abbastanza omogenei e temporalmente circoscritti per ciascun artista. Quindici dipinti e sette disegni di Carmassi, datati tra il 1968 e il 1972, 21 dipinti di Orellana (tra il 1973 e il 1974) e 13 opere di Bonichi (dal 1988 al 1997, a parte una del 1980). Se in Carmassi prevalgono le metamorfosi del Minotauro, i cavalieri e le fanciulle che celano le sembianze del volto dietro turbanti e tessuti, in Orellana grotteschi personaggi che popolano un teatro di allucinate rappresentazioni, e in Bonichi fiori e frutti quasi sospesi nel vuoto e figure femminili in un’atmosfera onirica, si può rintracciare un filo conduttore comune nei temi del rito, della morte e dell’eros.

Giorgio D'Orazio , da Il Giornale dell'Arte numero 344, luglio 2014


Ricerca


GDA gennaio 2020

Vernissage gennaio 2020

Il Giornale delle Mostre online gennaio 2020

RA Case d

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2020

Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012