Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Opinioni & Documenti

Sorrento (Napoli)

Rifiuti nelle cisterne di Augusto

Le volte e le arcate di due capolavori di ingegneria idraulica giacciono ignorate dal Comune

Prendono il nome dalla famiglia che era proprietaria di quegli orti nel XVII secolo ma sono opere di alta ingegneria idraulica realizzate in epoca romana: sono due grandiose cisterne costruite nel I secolo d.C. che a quell’epoca costituivano la riserva idrica della città, poiché vi confluiva l’acquedotto detto del Formiello che nasceva a Piano di Sorrento e si sviluppava per una lunghezza di circa cinque miglia.
I Cisternoni di Spasiano, che per la loro importanza e le loro dimensioni sono una testimonianza del notevole sviluppo raggiunto dalla città di Sorrento in età augustea, servivano a garantire l’acqua potabile a quegli insediamenti che erano disseminati lungo la costa della penisola sorrentina e che consistevano prevalentemente in grosse ville suburbane costruite per gli ozi di famiglie nobili o benestanti.
Situate proprio nel centro di Sorrento, sotto alcuni giardini posti a ridosso dell’angolo tra piazza Tasso e via Fuorimura, le cisterne si estendono per una superficie di oltre 4mila mq; delle ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Giovanni Alfano, da Il Giornale dell'Arte numero 344, luglio 2014


Ricerca


GDA gennaio 2020

Vernissage gennaio 2020

Il Giornale delle Mostre online gennaio 2020

RA Case d

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2020

Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012