Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Torino

Serpenti, cucitrici e chignon

Le due vendite della torinese Sant’Agostino dedicate all’arte moderna e contemporanea
e al design e tenutesi rispettivamente il 19 e 20 maggio hanno incassato in totale 854mila euro, comprese alcune trattative andate a buon fine dopo le sedute d’asta. Il prezzo più alto (58.800 euro diritti compresi), raggiunto dopo aver ricevuto diverse offerte dall’estero, è stato pagato da un collezionista torinese per una tempera su carta applicata su tela di Alexander Calder del 1961, «Il serpente», che era stimata tra 45 e 60mila euro. A 30mila, contro una valutazione di 30-40mila, è passato invece di mano un olio su tela del 1931 (49,5x35 cm) di Felice Casorati, «Cucitrice nella soffitta»; e a 19.200 (stime 20-30mila) una «Natura morta con funghi» del 1934 di Filippo De Pisis, olio su tela di 54x73 cm. Ma se il moderno e contemporaneo ha venduto oltre il 60% dei lotti (comprese le trattative dopoasta), il design, il giorno successivo, ha ottenuto una ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

V. B., da Il Giornale dell'Arte numero 344, luglio 2014


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012