Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Napoli

Per spettri e poeti

«Ears go deeper than eyes can see» (Le orecchie vanno più in profondità di quanto possano vedere gli occhi) è l’opera che dà il titolo a una personale di Runo Lagomarsino, visitabile da Umberto Di Marino fino al 9 ottobre. È un lavoro che condensa il senso della ricerca che l’artista svedese di origini argentine (1977) realizza sul tema controverso del colonialismo. L’opera è composta da piccoli oggetti artigianali prodotti con frammenti di ceramica raccolti all’isola Mauritius, mentre alle pareti sono disposte due pile di poster (nella foto un esemplare) che propongono la visione e la narrazione di due momenti fondamentali per la storia del colonialismo in America Latina.
La ricerca di Lagomarsino è una tensione constante verso lo smantellamento dei preconcetti e delle narrazioni storiche tradizionali mediante inedite lenti che passano attraverso vicende secondarie, poco note o addirittura sconosciute. L’arte si presta a suggerire così nuove forme di conoscenza critica della storia, insinuando ragionevoli dubbi rispetto alla storiografia ufficiale.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Olga Scotto di Vettimo , da Il Giornale dell'Arte numero 344, luglio 2014


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012