Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Roma

Merci, Mircea

Nato in Romania nel 1977, ma attivo a Parigi, Mircea Cantor si professa «cittadino del mondo», una condizione mentale che gli permette di mantenere uno sguardo lucido e amaro su temi cruciali del presente, causati da differenze e conflitti etnici, religiosi e culturali. Nella mostra al Macro nel 2012, «Sic Transit Gloria Mundi», Cantor aveva ricostruito con un telaio ligneo la basilica di San Pietro, mettendo in scena un’azione allegorica della condizione umana e delle diverse forme di ambizioni di potere. Fino al 26 luglio, il Magazzino d’Arte Moderna accoglie ora il secondo progetto dell’artista ideato per questa galleria, accompagnato da un contributo critico di Giacinto Di Pietrantonio. Una scultura al neon, che ripete il titolo della personale, «Ti do la mia giovinezza», riflette su questa prima fase della vita dell’uomo intesa, oggi più che mai, spiega l’artista, «soprattutto come materia di sacrificio, quale ultimo (e forse unico) elemento di cui possiamo essere realmente proprietari nel corso della nostra esistenza».
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Francesca Romana Morelli , da Il Giornale dell'Arte numero 344, luglio 2014


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012