Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Benedini benedetta

Milano. Otto grandi installazioni rileggono fino al 31 agosto, nel Museo Diocesano, gli ultimi trent’anni di lavoro di Gabriella Benedini (Cremona, 1932), artista che dagli anni Sessanta, quando rientrò da Parigi, lavora a Milano. Intitolata «Transiti e Incontri», la retrospettiva, accompagnata da un catalogo con testi di Paolo Biscottini e Paolo Bolpagni, si apre con un lavoro di grandi dimensioni del ciclo «I teatri della melanconia» (anni Ottanta), in cui l’autrice si interrogava sui significati meno scontati dell’alchimia, seguito dalle opere dedicate al mito («Porta del cielo», «Vele di Psiche», «Nozze di Psiche»). Vi è poi il tema del viaggio, evocato in due alte sculture concave («Vele» e «Memorie del vento», nella foto), nel mappamondo «Eco del mondo» e in piccole mappe solcate da scritture antiche. Il tempo è il soggetto di «Metronomi» e «Astrolabio»; la musica quello delle grandi «Arpe» e dei fantasiosi strumenti musicali assemblati con materiali disparati, mentre nell’ultima installazione confluiscono tempo, musica e scrittura.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Ad.M., da Il Giornale dell'Arte numero 344, luglio 2014


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012