Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Firenze

Penone giardiniere mediceo

Alberi dorati e di pietra al Belvedere e a Boboli

Una veduta della mostra di Giuseppe Penone al Forte Belvedere Foto Paolo Frullini

Firenze. Giuseppe Penone dal 5 luglio al 5 ottobre è protagonista al Forte Belvedere con «Prospettiva vegetale». La personale dell’artista piemontese (1947) congiunge per la prima volta in un percorso unificato il Giardino di Boboli a Forte Belvedere: un progetto di Sergio Risaliti, che della mostra è anche curatore con Arabella Natalini, condiviso con il direttore di Boboli Matteo Ceriana e con l’architetto del giardino Mauro Linari. Si ricrea così quell’unità tra giardino e fortezza medicea, come si vede nella celebre lunetta dipinta da Giusto Utens. Inoltre l’inserimento delle opere di Penone nel giardino, poste nell’anfiteatro di fronte a Palazzo Pitti, all’ingresso da Porta Romana e in alto, dove si trova la Kaffeehaus da cui si accede al Forte (passaggio di solito chiuso),  accresce l’atmosfera misteriosa ed esoterica propria del giardino. Penone dà vita a un dialogo serrato tra scultura, architettura e paesaggio, ma anche tra presente, passato e futuro, come già realizzato, negli anni, a Villa Medici a Roma, alla Venaria Reale o alla Reggia di Versailles.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Laura Lombardi , da Il Giornale dell'Arte numero 344, luglio 2014


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012