Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

All'asta da Christie's il Vermeer di Barbara Piasecka-Johnson

La «Santa Prassede», recentemente attribuita al maestro olandese, andrà in vendita a Londra l’8 luglio

Joannes Vermeer (attr.), «Santa Prassede», 1655 ca

Londra. L’8 luglio, nell’asta serale londinese di Christie’s di dipinti antichi e britannici, verrà proposto in vendita un dipinto di Johannes Vermeer raffigurante «Santa Prassede», datato al 1655, agli esordi della carriera dell’artista di Delft (1632-75). L'opera è appartenuta a Barbara Piasecka-Johnson, vedova del magnate farmaceutico americano John Seward Johnson (Johnson & Johnson) e celebre collezionista d’arte, scomparsa nel 2013
L’attribuzione a Vermeer, che fu proposta per la prima volta nel 1969 e pienamente accettata nel 1986, è stata recentemente confermata da un’analisi tecnica dei materiali condotta dal Rijksmuseum in collaborazione con l’Università di Amsterdam. L'esame non soltanto ha appurato che il bianco di piombo utilizzato nell’opera in asta è riferibile a un artista olandese, ma ha anche stabilito una stretta connessione con un’altra opera degli esordi di Vermeer, «Diana e le ninfe al bagno», datata 1653-54, ora conservata al Mauritshuis dell’Aia. In entrambi i dipinti, si conclude, venne usato lo stesso pigmento.
La «Santa Prassede» è stata esposta nel 1995-96 alla mostra monografica passata dalla National Gallery of Art di Washington al Mauritshuis dell’Aia; più recentemente, nel 2012-13, ha fatto parte dell’allestimento alle Scuderie del Quirinale a Roma, dove il dipinto era accostato a un’altra «Santa Prassede», quella del pittore fiorentino Felice Ficherelli (1605-69 ca), che Vermeer utilizzò come modello per la realizzazione della sua opera. Il pittore di Delft ritrae la santa con un piccolo Crocifisso in mano, mentre nell’altra mano spreme da una spugna del sangue in un versatoio.
Il dipinto di Vermeer, che è uno di soli due dipinti dell’artista olandese ancora in mani private, è stimato ora tra i 7,4 e i 10 milioni di euro.

Articoli correlati:
L’unico disegno di Botticelli all’asta negli ultimi 100 anni

R.Ve., edizione online, 9 giugno 2014



GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012