Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Antiquari

New York

Più si è, più si fattura: 200 milioni di dollari

E' il giro d'affari di mercanti (47, mai così tanti) e case d'asta all'Asia Week

In base ai dati finali dei mercanti e delle case d’asta, il mese scorso all’Asia Week New York (14-22 marzo) sono stati spesi circa 200 milioni di dollari (vale a dire 145 milioni di euro); 25 milioni più dell’anno scorso. La spesa è stata alimentata da un aumento nel numero dei compratori cinesi, nonché da un’intensa attività espositiva per iniziative di curatori e mecenati di musei americani.
La rassegna annoverava mostre monografiche commerciali in 47 gallerie (non erano mai state così tante) oltre a 19 vendite all’asta presso cinque società (Christie’s, Sotheby’s, Bonhams, Doyle Galleries e iGavel), con opere in mostra che spaziavano dai bronzi cinesi arcaici ai dipinti contemporanei indiani. Il 17 marzo in un ricevimento presso il Metropolitan Museum of Art erano presenti il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon e oltre 600 collezionisti, curatori e specialisti d’arte asiatica.
«I risultati raggiunti durante l’Asia Week sono stati più che soddisfacenti.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

C.B. e V.B., da Il Giornale dell'Arte numero 342, maggio 2014


Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012