Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fulmini e saette

Cuneo

Avanguardia su carta mozzarella

Fino al 14 giugno è allestita la mostra «Ego Bianchi 1914-1957. L’arcadia figurata: disegni di un egiziano moderno», dedicata all’autore, cuneese d’adozione, a cui è intitolato il Liceo artistico di Cuneo. Sessantanove le opere, divise in due sedi: la Galleria Skema e la Fondazione Casa Delfino Onlus. Si tratta in buona parte di cartoni preparatori per i dipinti murali realizzati nel 1956 nell’ex Sala contrattazioni della Camera di Commercio in via Roma a Cuneo. Curatore della mostra è Enrico Perotto, professore di storia dell’arte del Liceo «Ego Bianchi» di Cuneo. «Si tratta di una serie di “spolveri” realizzati con pennarello e pigmenti colorati su “carta-mozzarella”, simile a quella giapponese, spiega il curatore Enrico Perotto. Questa mostra vuole essere propedeutica per l’organizzazione di una futura antologica completa su Bianchi, da allestire a Torino. Siamo di fronte infatti a un artista che insieme ad altri grandi nomi cuneesi come Pinot Gallizio e Fillia, ha dato un volto moderno alla pittura piemontese nel ’900.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

E. Bo. , da Il Giornale dell'Arte numero 342, maggio 2014


Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012