Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Milano

Bianco di tutti i colori

Alla Galleria Blu continua fino al 28 giugno la mostra «Remo Bianco, ricercatore solitario», realizzata con la Fondazione a lui intitolata. La rassegna segue l’artista (vero nome Remo Bianchi, 1922) attraverso le sperimentazioni che, dopo la decisione a 15 anni (e mentre praticava mille mestieri per sopravvivere) di iscriversi ai corsi serali all’Accademia di Brera, lo portarono a guadagnarsi la stima di Filippo De Pisis. Dopo la cesura della guerra e della prigionia in un campo inglese a Tunisi, tornato a Milano Bianco riprese gli studi e ben presto avviò le «Impronte» in gesso, gomma o carta, per poi sfiorare Spazialismo e Nuclearismo e dedicarsi sempre più alla serie «3D» in cui incluse i materiali più diversi. Dopo il soggiorno negli Stati Uniti, dove conobbe Pollock (1955), si dedicò alle sculture «immateriali», «odorifere», «mobili», «interattive», «instabili», «di neve» e «calde», fino alle «impronte viventi». In pittura, dopo i collage (nella foto un esemplare del 1962) adottò la foglia d’oro ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Ad. M., da Il Giornale dell'Arte numero 342, maggio 2014



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012