Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Antiquari

Roma

La ritualità africana ha la sua estetica

Allo Studio d’Arte Africana, Chantal Dandrieu e Fabrizio Giovagnoni espongono tra il 10 e il 30 maggio una ventina tra sculture, maschere e oggetti d’uso rituale appartenenti alle culture occidentali dell’Africa, in particolare Mali, Costa d’Avorio e Liberia. Tra i pezzi più pregiati una statua femminile Mende (Liberia), proveniente da una collezione privata italiana. Caratterizzata da un lungo collo modellato, cinto da una collana in perle di vetro giallo e pigmenti bianchi, era destinata a cerimonie d’iniziazione. Della cultura Mende è anche un casco imponente: qui le usanze prevedevano che fossero gli uomini a danzare abbigliati con vesti e copricapi dal significato magico religioso. È anche notevole una serie di maschere in miniatura della Costa d’Avorio e della Liberia, chiamate «maschere passaporto», che servivano ai viaggiatori per dichiarare tacitamente il rango di appartenenza; altre erano donate come buon augurio a chi si metteva in viaggio. Tra gli oggetti d’uso quotidiano ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Francesca Romana Morelli, da Il Giornale dell'Arte numero 342, maggio 2014



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012