Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fotografia

Milano

Mia è sua

200 espositori per la terza edizione della fiera di Fabio Castelli che sbarcherà in Oriente

Foto © M. Tarantini

Milano. Uno stand a ogni artista e a ogni artista il suo catalogo, come nelle scorse edizioni: formula vincente non si cambia. E che Mia–Milan Image Art Fair si riconfermi come un progetto vincente è provato, oltre che dai 200 espositori, anche dallo sbarco in Oriente con Mia Fair Singapore dal 23 al 26 ottobre. Intanto, dopo Arte Fiera di Bologna, dove ha curato un settore dedicato per la prima volta alla sola fotografia, Fabio Castelli apre la sua fiera internazionale dal 23 al 25 maggio al Superstudio Più, riunendo con il sostegno di Bnl-Gruppo Bnp Paribas, Lavazza, Bmw i, Eberhard&Co. e Nikon circa 200 espositori internazionali (gallerie, fotografi indipendenti, editori specializzati) scelti dal comitato scientifico formato da 3/3 photography projects-Roma, Gigliola Foschi, Elio Grazioli, Roberto Mutti ed Enrica Viganò. Fitti, anche in questa quarta edizione, gli eventi, alcuni dei quali inediti: come il Premio Mila Malerba, destinato ai partecipanti al workshop «Dalla fotografia all’immagine digitale. Storia, linguaggi, mercato», a cura di Francesco Cascino e Fabio Castelli, o la performance della cantante Irene Grandi con i video artisti fiorentini Pastis, o il progetto curatoriale Caffè Artistico Lavazza, mostra di sei fotografi scelti da tre curatori internazionali invitati da Mia e da Francesca Lavazza (il cileno Antonio Arévalo presenta il cubano Ricardo Miguel Hernández e Graziano Folata; Luca Panaro propone Guido Meschiari e Matilde Soligno; Francesco Zanot punta su Francesco Neri e The Cool Couple). Torna poi Codice Mia, lettura portfolio curata da Enrica Viganò, che offre a 45 fotografi selezionati l’opportunità di presentare il proprio lavoro a collezionisti e curatori internazionali. A uno di essi la giuria assegnerà la partecipazione gratuita al prossimo Mia. Riconfermati anche il Premio-acquisto Bnl-Gruppo Bnp Paribas, il premio Il tempo ritrovato-Fotografie da non perdere per la conservazione di un archivio fotografico (nel 2013 fu quello di Federico Garolla), ideato da «Io Donna» con Mia, Eberhard&Co. e MuFoCo di Cinisello Balsamo, e il concorso Born Electric by BMW i, con Mia e Nikon Italia, sul tema della mobilità sostenibile. Torna anche Proposta Mia, per i fotografi privi di galleria, oltre il 50 per cento dei quali ha trovato nelle edizioni passate una galleria che ora li rappresenta, e anche quest’anno vi fa tappa il Dummy Award 2014, con i migliori 50 dummy scelti da una giuria internazionale.

Ada Masoero, da Il Giornale dell'Arte numero 342, maggio 2014


  • Paolo Gualdi, «Le lampadine di Damasco», 2009, Fotografia Digitale a Colori, Stampa inkjet su carta Epson Fine Art, cm 32x47, 20/20, courtesy Paolo Gualdi
  • Fabio Castelli. Foto © Angela Lo Priore

GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012