Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fulmini e saette

Asti

Arte di frontiera

La città di Asti continua le indagini sulle presenze pittoriche nel suo territorio tra Sei e Settecento: dopo «Acquisizioni e restauri 1992-2000», che presentava il recupero di dipinti e sculture delle diocesi di Asti, Casale e Acqui, e «Il teatro del sacro. Scultura lignea tra Sei e Settecento nell’astigiano», fino al 28 settembre a Palazzo Mazzetti è aperta la mostra «Asti nel Seicento. Artisti e committenti in una città di frontiera» (catalogo Sagep). Luogo di frontiera a metà strada tra i domini dei Savoia, la Repubblica di Genova e il Ducato di Milano, il territorio astigiano custodisce una significativa collezione di opere di artisti genovesi e lombardi. In questa direzione si muove l’analisi del comitato scientifico dell’Università degli Studi di Torino, curatore della mostra che propone una selezione di 15 dipinti oltre a incisioni e tessuti particolarmente significativi dal punto di vista artistico e storico. Tra le personalità coinvolte nel gruppo di studio figurano Giovanni Romano, Edith Gabrielli, Paola Nicita, Andrea Rocco, Maria Beatrice Failla, Alessandro Morandotti e Gelsomina Spione.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Emmanuele Bo, da Il Giornale dell'Arte numero 342, maggio 2014



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012