Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Torino

La Fondazione è open

Sulla scia delle istituzioni locali (Regione Piemonte e Comune di Torino) e di alcuni prestigiosi musei esteri (dal British Museum al Rijksmuseum di Amsterdam al Museo nazionale danese) la Fondazione Torino Musei entra nel mondo degli «open data», e tramite il sito opendata.fondazionetorinomusei.it consente ora, per la prima volta in Italia, l’accesso libero a un consistente corpus di dati. L’iniziativa riguarda i quattro musei della Fondazione (Palazzo Madama, Gam, Mao e Borgo Medievale) e le informazioni a disposizione sono molteplici: l’elenco delle opere delle collezioni con immagini (a bassa risoluzione ma senza filigrana/watermark), i dati di affluenza del pubblico, le metriche web e social, restauri e prestiti per il biennio 2012-13. Le modalità di utilizzo dei dati sono quelle contenute nella definizione stessa di open data: «I dati aperti sono dati che possono essere liberamente utilizzati, riutilizzati e ridistribuiti da chiunque, soggetti eventualmente alla necessità di citarne la fonte e di condividerli con lo stesso tipo di licenza con cui sono stati originariamente rilasciati».
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Ni. P., da Il Giornale dell'Arte numero 342, maggio 2014


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012