Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Roma

Ostia antica era molto più grande di Pompei

Scoperta con la magnetometria una nuova porzione di città oltretevere: una cinta muraria con quattro grandi torri, tre depositi annonari e un grande edificio misterioso e colonnato

La porzione della città romana appena scoperta: in rosso, i ritrovamenti.

Dieci anni di ricerche e una collaborazione tra la Soprintendenza per i beni archeologici di Roma, con Angelo Pellegrino e Paola Germoni, due università inglesi, Southampton, con Simon Keay, e Cambridge, con Martin Millett, e la British School at Rome, hanno portato nell’ambito del Portus Project a risultati strepitosi. La città di Ostia antica, finora ritenuta più o meno della grandezza di Pompei, era almeno del 45% più vasta, con uno spazio dedicato allo stoccaggio delle merci che misurava non meno di 70mila metri quadri. Le indagini geofisiche condotte con la tecnica della magnetometria, un metodo veloce e per nulla invasivo che si basa sulle alterazioni del magnetismo consentendo la rilevazione di quanto nascosto sottoterra, hanno ampliato l’area urbana nel cosiddetto quartiere di Trastevere ostiense. Il fiume, in altre parole, non segnava il confine nord della città, come si pensava, ma ci passava nel bel mezzo. La scoperta nella parte meridionale di Isola Sacra di un tratto di circa 540 ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Federico Castelli Gattinara, da Il Giornale dell'Arte numero 342, maggio 2014



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012