GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Jemolo interpreta Malaparte e Godard

Per progettare la sua villa a picco sul mare di Capri, Curzio Malaparte aveva scelto Adalberto Libera, ma presto i rapporti tra i due si incrinarono e documenti ritrovati di recente provano che il committente non si limitò a modificare bensì, pur conservando un’impostazione razionalista, riprogettò interamente Villa Malaparte, che non a caso battezzò «Casa come me». Ne fece un capolavoro (scelto come set da Godard per «Il disprezzo» del 1963), oggetto anche di una serie di bellissime immagini scattate nel 1988 da Andrea Jemolo: 15 di esse, tutte vintage, sono esposte dal 7 aprile al 30 maggio da Photology, insieme a uno scatto stampato solo ora da Grieger. Sono poi in mostra una reinterpretazione di fotogrammi di Godard e un’installazione di Jemolo, con la riproduzione in scala 1:1 di pareti e pavimenti della villa.

...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Ad. M., da Il Giornale dell'Arte numero 341, aprile 2014

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012