Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Restauro

Parigi 

Negli Emirati a viso scoperto (e ripulito)

Il Louvre restaura la Belle Ferronnière e forse la esporrà ad Abu Dhabi

Leonardo, «La Belle Ferronnière», 1495-99, Parigi, Musée du Louvre. © Musée du Louvre, dist. RMN / Angèle Dequier

Parigi. Dopo i lavori sulla «Sant’Anna, la Vergine e il Bambino», il Louvre si sta preparando a restaurare un’altra opera di Leonardo da Vinci, il «Ritratto di dama», noto anche come «La Belle Ferronnière». «I tempi sono maturi», ha osservato Vincent Pomarède, direttore del Dipartimento di pittura antica del Louvre. Se nel caso della «Sant’Anna» l’operazione era stata lunga, complessa e contestata, per la Belle Ferronnière, che il genio toscano dipinse intorno al 1490-95, si tratterà di un intervento «puramente estetico». Il fondo del dipinto si è scurito nel tempo, mentre l’incarnato della donna si è ingiallito. «Il quadro è globalmente sano, ha assicurato Pomarède, non presenta problemi di conservazione. Ma siamo a un punto in cui la visibilità della tela è resa difficile, o anche alterata, dalle vernici». L’operazione di restauro si limiterà ad «assottigliare gli strati recenti, per ritrovare la trasparenza».
L’attualità per la bella non finisce qui. Secondo indiscrezioni di stampa potrebbe essere prestata al nuovo «Louvre delle sabbie» di Abu Dhabi, la cui inaugurazione è prevista per dicembre 2015. In questo caso vi resterebbe un anno. L’informazione, resa nota dal sito del giornale «La Tribune de l’Art», non è stata confermata né smentita dal Louvre: la lista delle opere che voleranno ad Abu Dhabi «non è definitiva», ha precisato il museo. La notizia comunque già solleva polemiche: «Il “Ritratto di dama” è uno dei quadri più importanti del Louvre», ha scritto «La Tribune de l’Art», denunciando un prestito «senza interesse scientifico» e la «mania dei musei francesi di prestare in modo indiscriminato i propri capolavori». Il dipinto è stato prestato raramente e di recente solo una volta, nel 2011, per una retrospettiva su Leonardo alla National Gallery di Londra. In quel caso il prestito era stato definito come «eccezionale e irripetibile».

Luana De Micco , da Il Giornale dell'Arte numero 340, marzo 2014



GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia Romagna Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere nelle Marche Luglio-Agosto 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012