Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Spoliazioni Naziste

Due modelle in camera da letto

Un quadro di Jules Pascin, proveniente dalla collezione Gurlitt, ritrovato in una casa di Chicago

Un dipinto acquistato da ebrei perseguitati da Hildebrand Gurlitt, il mercante di Amburgo «preferito» dai nazisti (cfr. n. 337, dic. ’13, p. 1), e che fu restituito a Gurlitt dopo la seconda guerra mondiale dalle autorità tedesche che subentrarono ai «Monuments Men» (cfr. lo scorso numero, p. 12), è stato ritrovato in America e si trova nella casa di Chicago di una coppia ebrea di benefattori dell’Holocaust Memorial Museum a Washington.
L’opera, «L’atelier du peintre Grossman», 1909, di Jules Pascin, raffigura un pittore con due modelle, una parzialmente vestita, l’altra nuda tranne che per un paio di calze. Il suo soggetto, un artista ebreo, la nudità e lo stile espressionista la classificarono come «entaterte Kunst» (arte degenerata), condannata dai nazisti. Senza tralasciare il fatto che Pascin (1885-1930), nato in Bulgaria col nome di Julius Mordecai Pincas, era ebreo.

Suicidio o vendita forzata?

Il dipinto apparteneva all’ebreo Julius Ferdinand Wollf, ex caporedattore del quotidiano «Dresdner Neueste Nachrichten», cacciato dal lavoro nel 1933.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

David D'Arcy, da Il Giornale dell'Arte numero 340, marzo 2014



GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia Romagna Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere nelle Marche Luglio-Agosto 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012