Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fulmini e saette

Torino

Assi e swaroski per angeli e struzzi

Nulla è come sembra, nell’universo incantato di Nicola Bolla. Nella doppia personale «Double Cross», allestita nelle due gallerie torinesi Photo&Contemporary e Zabert, dal 6 marzo al 5 aprile, l’artista piemontese (classe 1963) conduce infatti il visitatore in un viaggio alla scoperta di un mondo popolato di bizzarri animali, creature misteriose e scintillanti simboli di distruzione e di morte. Tutto ha avuto inizio con un teschio tempestato di Swarovski, realizzato da Bolla nel 1997, prima che lo stesso soggetto diventasse il leitmotiv di Damien Hirst. Il teschio, insieme ad alcune ossa disposte su un tappeto di pietre e terriccio, torna protagonista dell’installazione inedita «Ossuary Vanitas», che rivela, attraverso il contrasto tra la nera polvere della terra e la luccicante bellezza del cristallo, la fugacità dell’esistenza e la vana lusinga delle cose materiali. Simile concetto è anche alla base di «Atomic Player», riproduzione di un fungo atomico in vetroresina e carte da ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

J.D., da Il Giornale dell'Arte numero 340, marzo 2014



GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia Romagna Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere nelle Marche Luglio-Agosto 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012