GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Messe in scena

Esponente della scuola di Vancouver e padre della cosiddetta staged-photography, tra i primi a esprimersi con immagini in grande formato, nonché studioso e critico d’arte: Jeff Wall è uno degli artisti che hanno maggiormente contribuito a sdoganare la fotografia e introdurla definitivamente nel circuito dell’arte. A lui lo Stedelijk Museum dedica la retrospettiva «Jeff Wall. Tableaux Pictures Photographs 1996-2013» (fino al 3 agosto). Curata da Hripsimé Visser, che è anche tra gli autori del catalogo, espone una quarantina di lavori in bianco e nero e a colori, tra i quali il dittico «Summer Afternoons», realizzato lo scorso anno e presentato qui per la prima volta. L’artista canadese costruisce le sue immagini controllandone ogni dettaglio, tra dichiarati rimandi alla pittura, al cinema e alla pubblicità, per reinventare un quotidiano ambiguamente artificiale, dove da sempre vengono messe in scena le relazioni umane e la città, il rapporto tra metropoli e natura, l’emarginazione e le tensioni sociali.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Chiara Coronelli, da Il Giornale dell'Arte numero 340, marzo 2014

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012