Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fulmini e saette

Vienna

Metropoli gemelle

Gli intensi rapporti tra Vienna e Berlino a partire dall’ultimo scorcio del XIX secolo sono già stati ampiamente sondati dal punto di vista della letteratura, del teatro e della musica. Non così è per le arti figurative. Una lacuna che la Berlinische Galerie e il Belvedere di Vienna hanno deciso di iniziare a colmare con ricerche durate due anni e sfociate in una mostra che approfondisce legami, analogie, differenze e clichés nel periodo dall’inizio del Novecento all’ascesa del nazismo, con un focus sugli anni Venti, quando le due capitali dovettero metabolizzare la drammatica sconfitta della prima guerra mondiale. Fino al 15 giugno «Vienna-Berlino. L’arte di due metropoli» presenta al Belvedere Inferiore una vasta scelta di 180 opere di secessionisti, espressionisti, esponenti della Nuova Oggettività, del Dadaismo e del Cinetismo. Dei 90 artisti esposti, la metà fu attiva o ebbe rapporti con entrambe le metropoli, come i viennesi Max Oppenheimer e Oskar Kokoschka, o come il berlinese Christian Schad.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Flavia Foradini, da Il Giornale dell'Arte numero 340, marzo 2014



GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012