Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Vienna

Dalla rivoluzione al riflusso

Al Mumok i contemporanei dei coniugi Herbert

Martin Kippenberger, «Spiderman Atelier», 1996. Courtesy of Sammlung Annick Und Anton Herbert

Fino al 15 maggio il Mumok ospita la mostra «Musée à vendre pour cause de faillite. Dialogo tra la Fondazione Herbert e il Mumok», a cura di Eva Badura-Triska. La coppia belga composta da Annick e Anton Herbert, «figli d’arte» perché figlio e nuora dell’olandese Tony Herbert, fra i maggiori collezionisti dell’Espressionismo tedesco e nordeuropeo, ha iniziato giovanissima ad acquistare arte sull’onda dell’entusiasmo per la rivoluzione socioculturale e politica del 1968. La collezione Herbert si concentra perciò sull’espressione artistica dell’avanguardia internazionale fra 1968 e 1989. Queste due date sono gli spartiacque in cui quel nucleo di opere si situa storicamente e ideologicamente: il 1968, l’anno in cui la protesta studentesca apre la via alla ricerca fideistica di un utopico mondo rinnovato e migliore, e il 1989, quando la caduta del Muro di Berlino segna il fallimento storico e pratico di quegli ideali e la disillusione che ne derivò. Di qui il provocatorio titolo della mostra.
In realtà la collezione Herbert è una delle più importanti raccolte private di arte contemporanea in Europa.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Giovanni Pellinghelli del Monticello, da Il Giornale dell'Arte numero 340, marzo 2014



GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia Romagna Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere nelle Marche Luglio-Agosto 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012