Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Tutto Bray in nove mesi: fare il ministro non è facile

Massimo Bray è stato ministro per i Beni, le Attività culturali e il Turismo per soli nove mesi e ventidue giorni (il ministro per meno tempo è stato Galan: in una fase estremamente difficile per il Paese e per le finanze pubbliche, di paralisi legislativa e operativa dovuta alla scarsità di risorse. Nello stesso tempo ha indubitabilmente anche beneficiato nella prima parte del mandato di un momento di acuta consapevolezza dei rischi aperti dai tagli indiscriminati alla cultura, in particolare grazie ai richiami del presidente Napolitano e agli impegni del presidente Letta («Mi dimetterò se dovrò fare tagli alla cultura, alla ricerca e all’università»). I risultati del suo breve incarico vanno letti dunque in questo contesto: all’inizio ha potuto ottenere alcune novità importanti e significative (in particolare con il decreto legge Valore Cultura, ricco di interventi su vari piani: il risultato più significativo del ministro), mentre nella seconda fase è stato soprattutto impegnato sull’applicazione dei ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Marta Romana, da Il Giornale dell'Arte numero 340, marzo 2014



GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012