Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Gualdoni su Bray

Undici mesi di finte, maldestre

Tante belle dichiarazioni ma risultati...

Certo, un ministro che dura in carica meno di un anno non può fare granché, a prescindere. Ma forse un po’ di cose in più, e di qualità meno controversa, il ministro Massimo Bray (nella foto) avrebbe potuto lasciarcele in eredità. Va detto che una qualche speranzella, dopo quella sfinge immobile ed enigmatica di Lorenzo Ornaghi, il nostro l’aveva suscitata. Relativamente giovane, scafato quel giusto per saper navigare nelle acque mai limpide della Roma che conta, politicamente blindato dall’appartenenza all’area dalemiana (sembra un’altra era, ma sino a pochi mesi fa valeva molto), ci si aspettava che mettesse con decisione le mani in pasta in quel meccanismo rugginoso e sgangherato che è il Mibact: un luogo, per dire, che ne ha viste di ogni, dai mitici Gullotti e Bono Parrino ai fasti improbabili dei vari Melandri, Buttiglione, Rutelli, Bondi. S’è fatto vedere un bel po’ in giro, Bray, giusto per accreditare un’immagine di attivismo, di uno che si prende a cuore personalmente le cose. Abile strategia mediatica, si potrebbe dire: certo, sempre meglio che starsene chiusi nel proprio ufficio, o a casa come faceva Bondi.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Flaminio Gualdoni, da Il Giornale dell'Arte numero 340, marzo 2014



GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia Romagna Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere nelle Marche Luglio-Agosto 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012