Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Testatina

Il primo database del patrimonio botanico italiano

I fondatori di Italian Botanical Heritage, Margherita Lombardi e Carlo Maria Maggia

Dal 21 marzo sarà disponibile sul web Italian Botanical Heritage (www.italianbotanicalheritage.com), la prima guida informatica su scala nazionale che raccoglie tutte le informazioni essenziali del patrimonio botanico italiano, pubblico e privato. Oltre che un sito web, Italian Botanical Heritage è un’applicazione per smartphone e tablet, attraverso i quali si potranno consultare gratuitamente le schede (testi, fotografie e filmati) di oltre tremila eccellenze: parchi, giardini, dimore storiche, arboreti, roseti, orti, collezioni botaniche, vivai, floricultori, musei botanici e agricoli e musei d’arte nel verde, mostre specializzate, alberi monumentali, riserve e oasi naturalistiche, passeggiate e vigneti di pregio. Il censimento si rivolge agli studiosi e ai professionisti del giardino e del paesaggio ma anche ai viaggiatori. Vi si offriranno infatti viaggi botanici accompagnati da guide specializzate attraverso itinerari noti e inediti. Fondatori di Italian Botanical Heritage sono Carlo Maria Maggia, garden designer, e Margherita Lombardi, agronomo e giornalista botanico.

Alessandro Allemandi Miró, da Il Giornale dell'Arte numero 340, marzo 2014


  • Italian Botanical Heritage sarà online dal 21 marzo

Ricerca


Sovracoperta dicembre 2018

GDA dicembre 2018

Vernissage dicembre 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo dicembre 2018

Vedere a ...
Vedere in Campania 2018

Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012