Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Antiquariato

New York

Impressionisti e moderni: devono essere opere fresche con pedigree

Christie’s offre un Gris per la prima volta all’asta, i Miró di una banca portoghese e un Carrà del ’17; Sotheby’s risponde con un centinaio di opere di Jan Krugier e un Pissarro da 12 milioni di euro

Londra. Il mercato dell’arte impressionista e moderna, che l’anno scorso ha perso i primissimi posti tra i prezzi più alti dell’anno all’asta (cfr. box qui sotto) si rilancia nelle vendite londinesi di febbraio con una collezione di opere di Joan Miró, un dipinto di René Magritte del 1928 e una delle più importanti opere di Carlo Carrà mai andate in vendita da Christie’s, il 4 e 5 febbraio; Sotheby’s risponde il 5 e il 6 del mese con opere dalla collezione del mercante Jan Krugier e un importante dipinto di Camille Pissarro, «Boulevard Montmartre». Provenienza e «freschezza» per il mercato stanno diventando requisiti indispensabili per opere d’arte di questo settore all’asta.
Un gruppo di 22 opere d’arte moderna proveniente da una collezione di coniugi elvetici costituisce il catalogo «Modern masters» di Christie’s. Le stime totali superano i 36 milioni di euro. Il fiore all’occhiello del nucleo è una natura morta di Juan Gris, ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

V. B. , da Il Giornale dell'Arte numero 339, febbraio 2014



GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012