Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Bologna

Garel in gara

Padre e figlio da Forni con figure e trofei

L’atelier di Quentin Garel

Philippe (Trébeurden, Bretagna, 1945) e Quentin (Parigi, 1975) Garel, padre e figlio, praticano la pittura e la scultura, hanno seguito percorsi artistici del tutto autonomi, ma condividono lo stesso atelier: una ex fonderia nell’alta Normandia. Una mostra alla Galleria Forni, dal 22 febbraio al 10 aprile, ripropone, nell’allestimento, l’atmosfera di quella singolare officina creativa, in cui due diverse esperienze si trovano a dialogare tra di loro. Philippe Garel ha già avuto modo di fare conoscere, nella stessa galleria bolognese, le proprie opere in Italia: ieratiche figure di africani nei loro costumi, che esaltano gli accostamenti dei colori; nature morte in cui gli oggetti hanno fatto naufragio nel tempo; paesaggi in cui il pastello, che Garel senior padroneggia con sapienza, coglie i trapassi e i riverberi di luce; infine, sculture che ritraggono grandi personaggi del passato. Quentin Garel è soprattutto scultore: le teste di animali sono il suo soggetto (dapprima quelli domestici, poi le teste di bovini e di uccelli, ma anche di elefanti, giraffe, ippopotami, coccodrilli, struzzi, delfini).
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Sandro Parmiggiani, da Il Giornale dell'Arte numero 339, febbraio 2014



GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia-Romagna

GDA409 Vedere nelle Marche

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012