Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

L'Orlando furiosa

Tony abbandonato a se stesso

Il 4 novembre l’arcivescovo di Milano Angelo Scola ha svelato la scultura di oltre tre metri che lo scultore britannico Tony Cragg ha realizzato ispirandosi alla Madonnina del Duomo, dove è esposta. S’intitola «Paradosso» ed è un meraviglioso avvilupparsi di marmo candido in una sorta di spirale verso il cielo. Fa pensare alla Madonnina, certo, ma anche alla tensione forte che fa pulsare i marmi di Michelangelo e in particolare all’intenso «non finito» della Pietà Rondanini del vicino Castello Sforzesco. Realizzata per Expo 2015 e commissionata dalla Veneranda Fabbrica, è collocata nella quarta campata sud e sarà visibile fino al 31 marzo: una specie di anteprima della mostra di Cragg che sarà allestita sulle Terrazze del Duomo l’anno prossimo. Cragg ci ha lavorato un paio d’anni e si è detto soddisfatto del lavoro, una volta collocato. Ha ragione quando dice che rende quel senso di dinamismo che lui cerca nel confronto con la materia. Ma se tornasse ora, a distanza di poche settimane dalla cerimonia in pompa magna del 4 novembre e vedesse il suo «Paradosso» lì, come abbandonato a se stesso? Ora è protetto con una misera cordicella appesa a quattro piedistalli.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Anna Orlando, da Il Giornale dell'Arte numero 348, dicembre 2014


Ricerca


GDA ottobre 2019

Vernissage ottobre 2019

Il Giornale delle Mostre online ottobre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012