Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Roma

I soldi di Sordi

Il 24 febbraio 2003 moriva Alberto Sordi, il 12 ottobre scorso lo seguiva, a 97 anni, la sorella Aurelia. «La signorina» come veniva chiamata, unica erede della famiglia, è stata vittima di una triste truffa che ha coinvolto parenti ed ex dipendenti. Il suo testamento, redatto il 21 aprile 2011 e pubblicato lo scorso 23 ottobre dal notaio Alfredo Maria Becchetti, risale all’anno prima della dichiarazione di «incapacità di intendere e di volere» emessa dal consulente del pubblico ministero. Questo testamento stabilisce che non solo la villa romana di via Druso 45, a due passi dalle terme di Caracalla, ma l’intero patrimonio del valore stimato di circa 80 milioni di euro, investito in beni mobili (dipinti, statue ecc.), titoli e conti correnti, vada tutto alla Fondazione Museo Alberto Sordi istituita il 31 marzo 2011. Sarà compito della fondazione, e, in caso di fallimento, del Comune di Roma, far nascere e gestire il museo nella villa di Albertone, con il divieto di alienarla e/o adibirla a usi differenti.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

F.C.G., da Il Giornale dell'Arte numero 348, dicembre 2014


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012