Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Vienna

Le vie del Mak

Gli architetti Josef Hoffmann e Adolf Loos, entrambi nati nel 1870 in quella che sarebbe diventata la Cecoslovacchia, furono determinanti per la fioritura delle arti nell’ultimo scorcio asburgico a Vienna e lasciarono segni fondamentali non solo nella capitale austriaca. Col titolo «Vie al modernismo», dal 17 dicembre al 19 aprile il Mak dedica a Hoffmann e Loos una mostra che, articolata in cinque sezioni, e curata da Christian Witt-Dörring, è incentrata sul periodo compreso tra il 1897, anno della fondazione della Secessione viennese, e il 1910, anno che vide l’esaurimento della spinta del Modernismo. Nel percorso spiccano materiali su due edifici emblematici: il Palais Stoclet di Bruxelles, alla cui realizzazione tra il 1905 e il ’11 Hoffmann lavorò a stretto contatto con Gustav Klimt, e l’edificio sulla Michaelerplatz di Vienna, diventato nel 1910-11 il simbolo delle idee di Loos. La mostra mette inoltre a confronto la realizzazione di due progetti per interni, quasi coevi (la camera da letto ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Fl.Fo., da Il Giornale dell'Arte numero 348, dicembre 2014


Ricerca


GDA ottobre 2019

Vernissage ottobre 2019

Il Giornale delle Mostre online ottobre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012