Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Humlebæk

Paula Modersohn-Becker, l’outsider di moda

Al Louisiana Museum una retrospettiva della pittrice alla quale Rilke dedicò il suo «Requiem per un’amica»

Paula Modersohn-Becker, «Donna distesa con figlio II», 1906, Brema, Paula Modersohn-Becker Museum

Humlebæk (Danimarca). Un anno dopo la morta della pittrice Paula Modersohn-Becker (1876-1907), all’età di 31 anni, il poeta Rainer Maria Rilke le dedicò il suo «Requiem per un’amica»: «a te, artefice di grandi trasformazioni, più di qualsiasi altra donna», scrisse.
Pur essendo consapevolmente radicale, il lavoro dell’artista tedesca inizialmente non fu accolto oltre un ristretto gruppo di amici e familiari, spiega Tine Colstrup, curatrice della retrospettiva che il Louisiana Museum le dedica dal 5 dicembre al 6 aprile. La Modersohn-Becker espose solo due volte nella sua breve vita e delle poche tele vendute una fu proprio a Rilke. Il fatto che sia stata la prima artista donna al mondo a cui è stato dedicato un museo (aperto nel 1927 a Brema, la città in cui crebbe, per ospitare la collezione di Ludwig Roselius, un commerciante di caffè) potrebbe spiegare il perché del suo lento decollo. La quantità di opere conservate a Brema, più di 100 dipinti e 700 disegni di proprietà ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Hannah McGivern, da Il Giornale dell'Arte numero 348, dicembre 2014


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012