Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Vicenza

Progettista compulsivo

È un disegno davvero unico quello noto come «Uffizi 20 A» (nella foto in basso), tra i pochi autografi dei molti attribuiti a Donato Bramante (1444-1514): è la pianta di quella che doveva essere la nuova Basilica di San Pietro a Roma. Nel 1506 Bramante ricevette l’incarico da Giulio II; subito prese un foglio da lavoro, sullo sfondo la preesistente basilica costantiniana a cinque navate, e cominciò a progettarvi sopra. Insoddisfatto lo abbandonò più volte per proseguire su altri fogli ma sempre, alla fine, ritornando all’originale. Questo per almeno quattro o cinque volte. Dei disegni complementari non rimane traccia, se non nelle diverse stratificazioni di quello primigenio, che è un palinsesto di tutte le sue idee relative al progetto. Fino all’8 febbraio è esposto al Palladium Museum nella mostra «Donato Bramante e l’arte della progettazione», insieme a due disegni di Palladio, conservati al museo, relativi al Tempietto di San Pietro in Montorio (Roma) e alla meno nota Chiesa di San Biagio (periferia di Milano).
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

L.P., da Il Giornale dell'Arte numero 348, dicembre 2014


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Vedere in Friuli giugno 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012