Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Milano

Icaro in gabbia

Al Peep-Hole sculture dell’artista torinese dagli anni Sessanta ad oggi

Le sculture di Paolo Icaro, artista torinese, classe 1936, non indagano semplicemente la nozione di spazio: riplasmano l’anatomia dell’ambiente in cui si trovano, ne reinventano le coordinate geografiche attraverso un’attitudine quasi architettonica. Lo dimostrano, ad esempio, le sue gabbie metalliche, una delle quali («Gabbia Pliniominio», 1967) è stata presentata da Massimo Minini nella sezione Back to the Future di Artissima nel 2010. Fino al 7 febbraio, lo spazio non profit di Milano Peep-Hole ospita una panoramica delle opere dello scultore dalla fine degli Sessanta ad oggi. «Appunti di viaggio», titolo che allude a una narrazione, quella innescata dal dialogo tra le opere in mostra, raggruppate per gruppi tematici, comprende lavori chiave nella produzione dell’artista (tra gli altri, «Black Gate» e «Cumulo rete», rispettivamente del ’67 e del ’68) insieme a lavori mai esposti, come il ciclo fotografico «Nicchia» (1974), e a un intervento site specific. Tre i nuclei concettuali attorno a cui gravita la mostra: misurazione, autobiografia e memoria.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Federico Florian, da Il Giornale dell'Arte numero 348, dicembre 2014


Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012