Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Milano

Adesso cresce

Alla Blu le «Sete» confermano che Bonalumi è al centro di un forte interesse postumo del mercato

Un esemplare delle «Sete» di Agostino Bonalumi.

Poco conosciute al pubblico come alla critica, le «Sete» di Agostino Bonalumi (1935-2013) sono al centro della mostra, commentata dal figlio e curatore dell’Archivio, Fabrizio Bonalumi, che la galleria Blu gli dedica fino al 6 febbraio. Sono lavori della seconda metà degli anni Ottanta nei quali l’artista sondava, ancora una volta e con un mezzo inedito, quella che definiva «l’intelligenza dei materiali», da lui messa alla prova con la tela, il legno, la vetroresina, il ciré, il metallo e altro ancora, sui quali interveniva con i pigmenti più disparati. Le «Sete», applicate su carte estroflesse, rispondevano a un suo nuovo bisogno di pittoricità pur senza eludere la monocromia e di fatto, con la loro colorazione, sostituivano i pigmenti, generando cangianze grazie alla diversa incidenza della luce. Rimasto a lungo un po’ in disparte sul mercato rispetto ai due compagni dell’avventura di «Azimuth», Piero Manzoni ed Enrico Castellani, da qualche tempo Bonalumi è al centro di un fortissimo ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Ada Masoero, da Il Giornale dell'Arte numero 348, dicembre 2014


  • Daniele Palazzoli.

Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Vedere in Friuli giugno 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012