Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Libri

L’opera di una vita

Casa RAniMA

La dimora-studio dove l’artista torinese abita da settant’anni

Un angolo della casa di Carol Rama.  © Foto di Bepi Ghiotti

«Questa casa è sempre stata così, è una casa premeditata dove gli oggetti, tutti poveri [...] diventano una storia, dove la casa non è più una casa ma una scenografia, una preparazione per girare un film, il tuo film. [...] per lasciare l’oggetto così com’è, bisogna avere un garbo particolare». Queste parole di Carol Rama raccontano, forse, meglio di tante altre, la genesi di quella che a ragione Cristina Mundici e Bepi Ghiotti definiscono «un’opera d’arte: l’opera di una vita», la casa-studio dove la pittrice torinese vive da settant’anni. L’intento dei due autori di Carol Rama. Il magazzino dell’anima, edito da Skira grazie alla Fondazione Sardi per l’Arte, è stato proprio quello di guidare il lettore nell’esplorazione di questo «magazzino» (la definizione è della stessa Rama) allestito e strutturato dall’artista come una magistrale rappresentazione di sé, restituendo intatta la magia di questo luogo «carico di cose meravigliosamente eterogenee, sono parole dell’amico ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Raffaella Roddolo, da Il Giornale dell'Arte numero 347, novembre 2014


Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012