Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Libri

Una saga francese

Regolamento di conti in casa Maeght

Un ritratto agiografico del gallerista Aimé, ma un quadro familiare poco edificante

Aimé Maeght davanti alla Fondazione di Saint-Paul de Vence in una foto di Claude Gaspari. © Archives Fondation Maeght

Fortunato negli affari, sfortunato in famiglia: parafrasando il celebre aforisma si potrebbe riassumere così la vita di Aimé Maeght (1906-81), fondatore della galleria e delle edizioni eponime. E anche la vita dei suoi discendenti.
Il ritratto che di Aimé delinea la nipote Yoyo (nata nel 1959) è agiografico. Nel giro di pochi anni «papy» è riuscito a innalzare a un livello internazionale la piccola galleria fondata a Cannes durante la guerra, ha stampato migliaia di litografie originali e concepito un inedito luogo d’esposizione d’arte moderna e contemporanea a Saint-Paul de Vence, con la collaborazione dell’architetto Sert e degli artisti Giacometti, Miró, Calder. Yoyo, che aspira a porsi come l’unica erede intellettuale del nonno, non perde occasione per magnificarne la personalità generosa, visionaria, imprenditoriale, avanguardista, e lodarne la complicità con «mamy». Ma se l’autrice non lesina particolari sullo sfarzoso tenore di vita della famiglia, molto meno prodiga è quando ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Jean- Cristophe Castelain , da Il Giornale dell'Arte numero 346, ottobre 2014



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012