Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Londra

Storia brevissima della cultura

Phillips apre un suo nuovo spazio espositivo, soppalcato, di 850 metri quadri con la mostra «Una brevissima storia della scultura», organizzata da Francesco Bonami con opere di grande formato tra gli altri di Maurizio Cattelan, Urs Fischer, Danh Vo, Ai Weiwei e Liu Wei. Le opere possono essere acquistate sia privatamente, sia all’asta di arte contemporanea di Phillips del 15 ottobre, mentre alcune sculture sono state prestate da collezionisti privati e non sono in vendita. I dipinti dominano le aste di arte contemporanea e raggiungono i prezzi più alti ma, come sottolinea Dolman, la scultura ha toccato nuovi vertici negli ultimi anni, particolarmente da quando la scultura di Alberto Giacometti «L’homme qui marche I», 1961, passò di mano a 65 milioni di sterline da Sotheby’s a Londra nel 2010. «Se si guarda all’opera di Thomas Schütte, Charles Ray o Jeff Koons, la scultura è diventata il loro principale mezzo espressivo», dice il funzionario.

...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

A.S.D., da Il Giornale dell'Arte numero 346, ottobre 2014


Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012