Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

New York

Simon il magnifico: due volte De Pury.

Con la moglie apre una galleria per vendite private. Aste soltanto per cause benefiche

«La libertà è una cosa meravigliosa», dichiara Simon de Pury, a proposito della sua nuova vita come mercante privato dopo più di un decennio in cui è stato presidente e «chief auctioneer» da Phillips de Pury (ora soltanto Phillips). «Ma comunque, ho sempre goduto del mio lavoro; siamo fortunati a lavorare in un modo che amiamo». Dopo aver lasciato la casa d’aste nel 2013, De Pury e sua moglie, Michaela, hanno aperto una nuova attività sotto il nome di De Pury & De Pury. È una compagnia specializzata in «transazioni private di opere di diverse categorie: arte impressionista, moderna, del dopoguerra, contemporanea, fotografia e design», dichiara Simon. Tiene ancora vendite all’asta, «ma ora soltanto in caso di aste benefiche». Lo scorso mese la coppia ha lanciato la prima iniziativa pubblica da quando hanno lasciato Phillips: due mostre a New York, nello stesso edificio di Madison Avenue. La prima, presso la galleria Nahmad Contemporary, era dedicata al giovane artista Guillaume Bruère (fino al primo ottobre).
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

C.B. , da Il Giornale dell'Arte numero 346, ottobre 2014



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012