Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Editoriale

Talk è show

Quei tennisti che, violando l’ultima regola superstite del bon ton del loro sport, chiedono di potersi giovare del rumoroso tifo del pubblico, somigliano a quei galleristi che, per farsi coraggio, organizzano le inaugurazioni concertate in maniera da avere vernissage affollati e bercianti, ai direttori di museo che per gonfiare la bigliettazione riempiono le sale di bambini o di maleducati adolescenti e agli artisti come Carsten Höller o Tomás Saraceno che costruiscono costose opere giocattolo interagendo con le quali mature signore e non più giovani signori possono emettere liberatori gridolini o voluttuosi barriti. Si ha un bel dire che questa sia un’epoca assediata dalle immagini; il vero invasore, in realtà, è il rumore. Un’immagine puoi non guardarla, la caciara la subisci, in un quartiere infestato dalla movida come in un museo intasato da notti bianche, turisti e scolaresche. Eppure, si sta facendo strada una corrente di pensiero secondo la quale è giusto rumoreggiare a teatro o «empatizzare» con le ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Franco Fanelli, da Il Giornale dell'Arte numero 346, ottobre 2014



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012