Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Londra

Frieze anche live

La fiera, che nel 2015 avrà una nuova direzione, si presenta con una sede ridisegnata e si adegua alla moda del momento aprendo alla performance

Marinella Senatore, «The School of Narrative Dance: Little Chaos #1», 2013. Courtesy of Mot International.

Londra. Ad Art Basel, lo scorso giugno, la rassegna «14 rooms», dedicata alla performance, è stata molto apprezzata dal pubblico. Ora anche Frieze London, dal 15 al 18 ottobre a Regent’s Park, lancia «Live», una sezione dedicata a lavori basati sull’«arte agita». Delle gallerie selezionate, sei propongono performance realizzate in precedenza: Franz Erhard Walther (galleria Jocelyn Wolff) esibisce le sue prime actionsculpture e GB Agency mette in scena «Floats», una delle ultime opere di Robert Breer, composta da oggetti motorizzati originariamente creati per la fiera internazionale di Osaka del 1970. Anche la sezione no profit «Projects» ha un’atmosfera performativa: Jérome Bel, artista e coreografo francese, mette in scena il suo «Disabled Theatre» (tre performance al Shaw Theatre, dal 14 al 15 ottobre, in collaborazione con Dance Umbrella). L’opera, che impiega una compagnia svizzera di attori professionisti con difficoltà d’apprendimento, sollevò polemiche quando fu mostrata a dOCUMENTA13 nel 2012 ma, secondo Amanda Sharp, condirettrice di Frieze, «è imperdibile». Gli architetti dell’Universal Design Studio sono stati coinvolti per il restyling della sede (il promesso «nuovo design» del 2013 non era sembrato molto differente dal precedente); qui espongono 119 gallerie (erano 112 nel 2013). Dall’Italia arrivano, nella Main Section, le milanesi De Carlo e Giò Marconi, la torinese Franco Noero e la napoletana T293. Sempre da Napoli, ma per la sezione «Focus», dedicata a 37 gallerie che si occupano di artisti giovani, partecipa Fonti, qui in compagnia di Frutta (Roma) e Fluxia (Milano). Intanto, è stata nominata la nuova direttrice di Frieze London e New York: si tratta di Victoria Siddall, che manterrà lo stesso ruolo a Frieze Masters. I due fondatori della fiera, Matthew Slotover e Amanda Sharp, che l’hanno diretta dalla prima edizione nel 2004, si occuperanno di progetti di sviluppo.

Melanie Gerlis e Julia Halperin, da Il Giornale dell'Arte numero 346, ottobre 2014



GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia-Romagna

GDA409 Vedere nelle Marche

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012