Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia

Parigi

Minimalismo precolombiano

Al Musée du quai Branly tutto sulla cultura maya

La cosiddetta «regina» di Uxmal, Città del Messico, Museo Nacional de Antropologia.

Dopo solo tre anni i Maya tornano al Musée du quai Branly (Mqb). E si tratta di un ritorno in grande stile. Infatti, mentre nel 2011 il Mezzanine Est del museo parigino aveva ospitato una mostra che presentava in anteprima i risultati delle ricerche condotte a El Mirador (Guatemala), ora, i Maya si prendono lo spazio principale del Mqb, la Galerie Jardin, con l’iniziativa «Maya rivelazione di un tempo senza fine» (7 ottobre-8 febbraio 2015).
Complessivamente sono esposti oltre 400 reperti che provengono solo dal Messico, perché, a volte, purtroppo, anche le mostre devono tener conto dei confini moderni. Si tratta di sculture in pietra e in stucco, terrecotte, oggetti in conchiglia e in giada, e qualche oro (com’è noto, i Maya non erano molto ricchi di questo metallo), che consentono di esplorare in modo efficace tutti gli aspetti della cultura maya, in un percorso che riprende e declina in modo nuovo il modello della «museografia strutturante» tipica dei musei messicani.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Antonio Aimi , da Il Giornale dell'Arte numero 346, ottobre 2014



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012