Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Vienna

Impressioni d'Austria

Nei decenni a cavallo tra Otto e Novecento, l’ambiente artistico viennese rivolse grande attenzione all’Impressionismo e in particolare a Monet e Manet. I loro lavori vennero esposti in più occasioni sia nelle gallerie cittadine, sia al Künstlerhaus e alla Secessione. Proprio nella palazzina costruita dagli artisti del gruppo attorno a Gustav Klimt, ebbe luogo nel 1903 la mostra più esaustiva, nel corso della quale la Moderne Galerie, progenitrice del Belvedere, acquisì la tela «Il cuoco» (1882) di Monet. Successivamente il museo viennese acquistò anche «Pescatori sulla Senna presso Poissy» (1882) e «Il sentiero nel giardino di Giverny» (1902). Dal 24 ottobre all’8 febbraio, nella cornice dell’Orangerie, il Belvedere propone col titolo «Alla luce di Monet» un percorso attorno alle tre opere di casa e ad altre trenta dell’artista francese, provenienti da diverse istituzioni internazionali. La selezione di cinquanta lavori testimonia del profondo influsso dell’Impressionismo sull’arte viennese di quel periodo, ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Flavia Foradini , da Il Giornale dell'Arte numero 346, ottobre 2014



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012